m0ltitudini

da bambino giocavo con le pentole

SACCHEGGIANO

LA STORIA

CONDANNANO IL DISSENSO

canciani e canepa terroristi

I pm Canepa e Canciani chiedono 225 anni per 24 manifestanti tra i 300 mila che sfidarono i g8 nel 2001, con pene dai 6 ai 16 anni.

Devastazione e saccheggio.

Tale reato – col quale in giurisprudenza si intendono fattispecie ben più gravi che una serie di danneggiamenti o rapine, tant’è vero che in origine prevedeva, come pena, la morte – non è praticamente mai stato utilizzato come capo di imputazione in 60 anni di storia repubblicana, anche in anni ben più movimentati di quelli attuali, e comunque mai per manifestazioni di piazza (si parlò di devastazione e saccheggio per i fatti di Benevento del 1942….).
 
Non esiste, di fatto, giurisprudenza.

Con una ricostruzione assai originale si vuole riscrivere la storia.

Una storia che non prende minimamente in considerazione il fatto che il corteo di Via Tolemaide  fu caricato improvvisamente (e si difese) in un pezzo del tragitto autorizzato, attaccato con lacrimogeni sparati ad altezza d’uomo, spranghe di ferro al posto dei già poco gradevoli manganell.

 Una narrazione che pare ignorare le centinaia di documenti che mostrano fanciulli imberbi presi a calci da 10 poliziotti contemporaneamente e le varie cronache di caccia all’uomo ai danni di chiunque avesse la colpa di essere lì.
Canepa e Canciani TERRORISTI  perchè riscoprire oggi -come molti pm stanno facendo nei processi contro i movimenti -questo desueto capo di imputazione ha un solo obiettivo: terrorizzare e criminalizzare il dissenso, la disobbedienza sociale, l’autodifesa dalla violenza del potere, di quello stesso potere che affama, uccide e depaupera ogni giorno, in ogni angolo del globo.

Ma il potere fa il suo mestiere.

Se poi abbandoniamo l’aspetto politico per soffermarci solo su quello giudiziario, leggete questi illuminanti stralci delle requisitorie di Canepa e Canciani: si chiedono anni ed anni di galera..per quale motivo? Perchè si è lanciato UN sasso…e perchè si stava lì. Semplicemente perchè fisicamente si stava lì, a prescindere da azioni e responsabilità individuali. Chi parla , è Canciani.

Cosa mostrano le immagini rispetto alla presenza di AF? …..Credo che le immagini dimostrino ,non che e’ nel blocco nero la mattina o che partecipa ad altre fasi degli scontri, ma certamente le immagini dimostrano che non e’ vero che AF si e’ trovato in una situazione, ha lanciato un sasso e se n’e’ andato, ma che la presenza di AF durante l’assalto al blindato si protrae a lungo dall’inizio fino a quasi alla fase finale. [cioe’ meno di 25 min…. ndr]
Le prime immagini sono queste che rappresentano il contesto di arrivo dei manifestanti all’incrocio invadendolo e iniziando l’assalto al blindato. E’ la stessa immagine che AF riferisce al momento in cui arriva dal sottopasso. Non so perche’ poi cerchi di associarlo alla carica, forse per giustificare il suo comportamento. Di fatto la prima immagine che troviamo riprendono perfettamente il contenuto delle sue dichiarazioni. Questa non e’ la situazione della carica delle 14:56, ma la situazione delle 15:30 quando i cc vengono respinti dai manifestanti su corso torino. E’ questa la situazione in cui si vede AF raccogliere un sasso da terra, avanzare e lanciarlo contro i mezzi. Sono presenti anche altri manifestanti: MM, CC, DAF, LF.
In realta’ in questa fase non si tratta ancora del blindato che si era fermato, ma dei blindati in fase di ripiegamento. […]
Delle immagini successive ci mostrano la presenza di AF alle 15:34 [sono passati circa 4 min, ndr], durante il ripiegamento dei manifestanti durante il recupero dei militari dal mezzo. […] Evidentemente basta andare a prendere il filmato e si puo’ vedere come la collocazione delle immagini sia questa. Ancora, quindi successivamente, abbiamo presenza all’incrocio, lancio di quel sasso,
il pm ritiene che sia un singolo sasso in effetti, e poi la sua presenza mentre il blindato viene assaltato [mentre guarda, ndr].
Questa e’ un’altra fotografia. Ci sono altre foto che mostra la continua presenza di AF di fianco ai manifestanti che stanno saccheggiando il mezzo e che tenteranno di ribaltarlo [di fianco, facciamo notare, ndr]. Valutera’ il tribunale se il comportamento del AF fosse finalizzato a evitare che qualcuno si facesse male, ma mi pare risibile dire che AF sia rimasto solo per vedere che nessuno si facesse male. Puo’ anche essere che in un determinato momento ma non per impedire il danneggiamento, ma solo per evitare che i danneggianti si facessero male, AF abbia detto cosi’, come evidenzia l’audio della difesa. Danneggiamento del mezzo al quale secondo noi AF ha pienamente partecipato. [?????????]

Insomma… questo che ha fatto? è stato lì meno di un’ora, ha tirato UN SASSO (chi ha colpito?che danni ha fatto?) e poi stava lì, che guardava. Questo gli si contesta.

Un sasso..e la presenza fisica (nel contesto di cui sopra) valgono 6 anni.
In ogni caso, tutta la requisitoria parla di fatti avvenuti DOPO la carica  ai danni di un corteo autorizzato.
Ma il punto non è penale, o perlomeno, quello riguarda i nostri avvocati.
Il punto tutto politico è quello di riprenderci la voce, di tornare ad affermare che non ci spaventano , che non ci terrorizzano.
Il punto è  ritessere le fila di un movimento di donne e uomini che sperimentano democrazia reale, partecipazione e riappropriazione del territorio, contro la guerra, lo sfruttamento, la depauperazione dell’ambiente, le limitazioni dei nostri diritti.
Perchè l’obiettivo di chi paga Canciani e Canepa è quello di creare un precedente che possa criminalizzare i movimenti per ii semplice fatto di esistere.

TORNIAMO TUTTI A GENOVA, IL 17 NOVEMBRE, PER UNA GRANDE MANIFESTAZIONE!!!

Da stasera si è al lavoro per tornare a riempire Genova di quelle presenze, di quei colori, di quella voglia di libertà, diritti, partecipazione, giustizia e di disobbedienza contro la violenza del sovrano che abbiamo visto a genova nel 2001.
Nei prossimi giorni troverete qui info e materiali.
Per ora…

QUI leggi e sottoscrivi l’appello "Noi di Via Tolemaide".(appello diffuso sabato prima delle richieste dei pm).
QUI i materiali della conferenza stampa tenutasi oggi a Genova.

AGGIORNAMENTO

QUI L’APPELLO PER LA MOBILITAZIONE DEL 17

 

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

39 pensieri su “

  1. Assolutamente una sentenza vergognosa che richiama la solita volontà punitiva dello Stato, ci puoi contare che sottoscrivo!

  2. Grazie Stefania.
    p.s. per fortuna non è ancora una sentenza, ma solo la richiesta dei PM.

  3. mmm… il 17 volevo andare a quella di forza italia, ma mi sa che resto a genova… 😉

    nel merito. pagati? terroristi? sarei più cauto nell’attribuire responsabilità individuali…
    è una richiesta assolutamente sproporzionata, vergognosa e preoccupante, ma mi concentrerei più sul brodo di coltura che ha portato fin qui, sulla difesa d’ufficio delle forze dell’ordine, sulla mancanza di volontà di trovare i mandanti politici. da lì nasce questa richiesta, non dai singoli pm.
    credo sia anche più “produttivo” continuare a concentrarsi su quello.
    ciao

  4. Anche secondo me la terminologia che hai usato è un po’ sopra le righe. Lo stesso Guadagnucci (ho letto il posto su Humanrights) testimonia della correttezza dei due PM che lo interrogarono dopo il blitz della Diaz. Lui stesso è uscito indenne da certe accuse, grazie a quei PM. Evidentemente qualche differenza c’è. I PM fanno i PM, sanno che le richieste nel 90% dei casi sono o non accolte o vengono ridotte e soprattutto non tengono conto di considerazioni politiche e del perchè si sia giunti ad una certa situazione.
    Le attenuanti (evidenti) verranno invocate dall’arringa difensiva e saranno considerate in sede di giudizio. Probabilmente per l’episodio che prendi ad esempio si giungerà ad una condanna molto più mite dei 6 anni richiesti. In quanto manifestante del tutto non violento (ma ugualmente caricato dalle FF.OO.) non mi scandalizzo che qualcuno, se colpevole, venga punito (ovviamente spero per reati e con pene congrue).
    In una situazione del genere non abbiamo altra possibilità che affidarci al “normale corso della giustizia”: se pretendiamo giustizia e durezza nei processi contro la polizia non possiamo pretendere impunità in quelli contro i manifestanti che hanno usato violenza, visto che il tribunale che conduce le indagini è lo stesso. Ovviamente il tutto fino a prova contraria. Se, come temo, alla fine di tutta questa storia gli sbirri dovessero farla franca ed i 25 manifestanti pagare per tutti, il discorso cambia.
    Sulla partecipazione il 17, ci sto pensando, vorrei capire bene.
    p.s. discorso troppo poco “movimentista” per questo blog, lo so, non siate troppo duri nelle risposte…

  5. una cosa vergognosa e assurda!
    Le prove di un atto di violenza indistinta del potere attraverso i suoi cani in divisa è evidente.Concordo con la manifestazione!

  6. A me storie non me ne raccontano, ero in via Tolemaide. Ho visto e sentito quella verità che in questi processi si vuole con tutti i mezzi occultare.
    E’ chiaro che il disegno del potere è quello di reprimere ogni nostra futura manifestazione. Sicuramente il 27 Novembre sarò presente, se puoi tienimi informata sul luogo e l’ora.
    Voglio continuare ad esprimere il mio dissenso senza paura di rappresaglie!
    Un abbraccio

  7. Oh, hai ritrovato la tua “verve” vedo, ehehe.

    Beh, devo rileggere bene il tuo post, è lungo ma interessante. Se trovo tempo dico la mia.

    E’ un tema che, se scalda bene gli animi, potrebbe costringere la sinistra radicale a scegliere se stare con la base o i vertici, complicando ulteriormente la vita a questo governo insulso. Tutto sommato spero che questo movimento si faccia sentire, vedremo, forse il governo cade qui e non sul Welfare o politica estera e quant’altro, chissà.

    Continuo però a nutrire dubbi su questa eventualità, alla sinistra, come più volte ho detto (e parlo anche di base) conviene resti Prodi, non oserà davvero far casino tale da farlo cadere. In fondo è mia convinzione che quando la sinistra è in qualche modo rappresentata o al potere, nessuna forza è più adesiva e filogovernativa di loro.
    Aldilà dell’apparenza, considero la tradizione comunista-socialista o di sinistra radicale una forza estremamente conservativa tranne poche isolate derive.
    Vedremo.
    Cmq, com’è stato fatto notare, è solo richiesta di Pm, solitamente viene ridotta e tutto finirà lì, con buona pace (e convenienza) di tutti.
    Ciao e buonagiornata.

    Alieno

  8. Sulle richieste dei PM nel processo contro i manifestanti del G8 2001, condivido la posizione di Moltitudini rispetto all’analisi politica: la criminalizzazione del dissenso, il voler spezzare le gambe a un movimento forte che si organizza fuori dal controllo dei partiti, l’esser processati per il solo fatto di aver manifestato, rappresentano davvero un pessimo segnale sullo stato di salute della democrazia in Italia, in generale nei Paesi Occidentali. Per quanto riguarda il piano giudiziario, aspetterei la sentenza prima di esprimere una posizione, anche perchè sono in corso processi anche a carico dei “tutori dell’ordine” protagonisti delle violenze gratuite contro i manifestanti (e su questi filoni processuali temo l’insabbiamento o la prescrizione, a prescindere dal fatto che quei criminali in divisa abbiano già incassato l’assoluzione di larghissima parte delle forze politiche). Terrei diviso il piano politico da quello giudiziario, insomma, sul primo concordando con Moltitudini, sul secondo condividendo piuttosto la posizione di Skeno. Nell’amara constatazione che i processi giudiziari, anche se si concludessero con condanne a carico dei poliziotti, non potranno mai arrivare ai mandanti politici della mattanza genovese.
    Un saluto a tutti.

  9. se riesco ad uscire d questo tunnel di lavoro di mmmmerda e tenermi libera VOGLIO esserci anche io.
    anzi NO. ci sarò e punto.

  10. @Franco
    Per “pagati” non mi riferisco a chissà quale prezzolamento illecito, eh.
    Semplicemente…lo stato/il potere.
    Che, appunto, fanno il loro mestiere.Guarda che quando parli di “brodo” non dici una cosa molto diversa da quella che dico io.

    @skeno
    Vale anche per te la risposta data a Franco.
    Aggiungo: scommettiamo che per i poliziotti si va in prescrizione?
    Se vogliamo restare sull’aspetto penale e di diritto, è la “lettura” dei Pm (con la quale si sostanzia quel tipo di imputazione) che dice molto.
    Perchèforse non ci rendiamo bene conto del significato che ha utilizzare quel capo di imputazione,che nella dottrina ha un significato pesantissimo.

    Non sono stati utilizzati come capo di imputazione danneggiamento, resistenza, oltragio..getto pericoloso di cose…o, che ne so, armi improprie.

    Leggi le parole di Canciani su quel ragazzo, e dimmi se non è una vera e propria richiesta di condanna di natura “morale” e “politica”, del tutto avulsa dal contesto di quei giorni, e sproporzionata rispetto ai fatti contestati.

    Lo si vuol punire perchè era lì.
    Per il resto..cosa vuoi capire?
    Sono qui!
    In ogni caso , si cerca di dare il respiro più ampio possibile rivolgendosi a tutto il portato che c’era in piazza in quei giorni.

    Magari non hai tempo e voglia, ma credo che “per capire” e fare le tue valutazioni, la conferenza stampa ed il documento che abbiamo diffuso sabato possano aiutarti.

    @maratoneta..è il 14!!!
    @alieno
    il governo mi pare oramai alla fine. In ogni caso, non credo che questa vicenda in sè possa esser inserita nel quadro della dialettica di cui parli tu, su tenua del governo…ruolo della sinistra..etc.
    In ogni caso, continui a ribadire una cosa scontata sulla quale nessuno ha dubbi: è chiaro che Prodi cadrà per le manovre centriste, non della sinistra.
    @umader
    grazie!

  11. anonimo in ha detto:

    Luca sul tuo blog c’è scritto che la manifestazione si svolgerà il 17.
    Sul tuo commento mi hai scritto il 14. Allora?
    Certo che si ci vede?
    Salutoni

  12. ahaha si si..il 17!!
    è che te avevi scritto 27!
    poi mi son sbagliato a mia volta.

    E’ che guarda…tra martedì e mercoledì pure noi abbiamo cambiato tre date diverse….

  13. skeno in ha detto:

    IL CONTESTATORE DEI CONTESTATORI[..] Premessa: questo post è scritto per non riempire con un megacommento lo spazio sul blog di Moltitudini, uno spazio che frequento assiduamente perché lo trovo sempre interessante e stimolante, anche se spesso partendo dalle stesse considerazioni arriv [..]

  14. Avevo troppe cose da dire, ho scritto un post sul mio blog.
    Ciao
    Skeno

  15. anonimo in ha detto:

    La storia dei processi seguiti ai fatti dal g8 2001, è stata una una storia strana, vi è stata molta attenzione per i processi diaz e bolzaneto, diciamo quelli contro gli sbirri, comitati, inchieste, media ,etc hanno tenuto alta l’ attenzione. Cosa che non è avvenuta per i processi contro i 25 manifestanti erroneamente chiamato da giornali e tv contro i black block. Sappiamo tutti che quei 25 sono solo un capro espiatorio e che è capitato a loro, ma poteva succedere a tutti noi, a caso come una rulette russa, di essere lì su quel banco degli imputati: a tutte quelle persone che in 2 giorni di sospensione dei diritti hanno cercato di resistere nella nostra città.
    Per questi 6 anni li abbiamo lasciati soli operando forse un’auto-rimozione. La cosa che mi ha fatto più pensare è stato il passaggio della requisitoria dei pm nella quale prendevano in giro il movimento definito inesistente e accusavano di falsa testimonianza tutti i testimoni passati da quell’aula di tribunale.
    Molti pensano che prendere oggi la parola sia tardi e inefficace, un po’ forse lo penso anche io. Ma bisogna farlo anche solo per risvegliare un po’ di coscienze su cosa sono state quelle giornate, affinchè la verità storica non coincida con quella dei tribunali. Bisogna però non escludere nessuno perchè tutti dobbiamo farcene carico.
    Quel 20 di luglio una moltitudine muoveva dal carlini per invadere la zona rossa come si può pensare di racchiuderla in una raccolta firme?
    Quel 20 di luglio è patrimonio di una generazione in carne ossa che ha buttato sangue lacrime sudore non di ceti politici da partito o da centri sociali.
    Quel 20 luglio non può essere riassunto in un appello che assomiglia tanto a un documento politico, a una mozione congressuale, che in una maniera inconcepibile tende a mettere paletti a costruire un recinto a una mobilitazione che i recinti voleva abbattere.
    Io ero in via tolemaide, avevo 21 anni, quel giorno mi ha cambiato la vita e sono convinto l’abbia cambiata a tutti noi in maniera diversa, tragica. E’ stato come mangiare collettivamente la pillola rossa. Su questo non si possono fare forzature:L’esercizio della forzatura eravamo abituati a farlo contro i potenti. Sarò in piazza il 17 con il magone e la rabbia, ma non firmerò l’appello.
    Ci vedremo presto, in piazza di nuovo, come sempre con Carlo nel cuore.

    lentini alessandro

  16. è una sentenza nauseante. come se tutto non fosse accaduto perché gli scontri sono stati premeditati dal reparto alfa della polizia con l’aiuto organizzato dei loro amici balck bloc.
    (luca l’hai vista la puntata di Lucarelli sul G8?)

    inoltre: l’ultimo post che ho fatto interessa anche te sicuramente. se ti va di collaborare al progetto che troverai…

    peter

  17. @alessandro lentini.

    Per chiarezza è bene dire che Alessandro non è un internauta/cittadino qualunque che risponde al blogger lukino/moltitudini, ma un esponente genovese di Rifondazione Comunista che risponde a Lukino dello Zapata, od allo Zapata, forse.

    Detto ciò, Alessandro, guarda che parte di ciò che scrivi lo condivido pure.

    Però sei tu che, intervenendo così, la butti sul piano del confronto tra ceti politici ed organizzazioni.

    Nessuno pensa di racchiudere in una raccolta firme il patrimonio di quelle giornate (per inciso, chi sta firmando in ogni caso non è solo dell’area cui tu probabilmente ti rivolgi), ci mancherebbe, nè quell’appello – per altro scritto prima della requisitoria e prima della conferenza stampa di mercoledì- è documento da sottoscrivere necessariamente , se non condiviso, per venire in piazza.

    Probabilmente te scriveresti un documento che non condividerei io.

    Quindi, ci mancherebbe che te lo condividessi, d’altra parte, me ne rendo perfettamente conto.

    Nè , per altro, il patrimonio di quelle giornate è appartenenza esclusiva di qualcuno: è ovvio che la ricchezza, le sperimentazioni e gli errori di quei giorni sono patrimonio di TUTTi quelli che erano lì dal 19 al 21, e che hanno lavorato nei mesi prima.

    Su questo, non discute nessuno.

    Si può poi ragionare sul dopo, sulle strade prese da tutti quanti, su quel che di quel patrimonio si è fatto, ma è altro paio di maniche e non c’entra con questa manifestazione.

    A questa manifestazione deve venire e contribuire chiunque pensi che quei giorni vadano difesi, che le richieste dei PM siano tutte politiche, irricevibili e che la storia non vada riscritta.

    Non facciamo poi i finti ingenui: è ovvio che un documento in sè difficilmente, se non altro solo perchè riporta certe firme ed in questa fase storico/politica, potrà esser firmato da appartenenti a certe strutture o da certo deto politico.

    Così come una lettura della “fase” scritta oggi non può necessariamente esser sintesi comune ed ampia come lo fu 6 anni fa.

    Ma a me interessa che il 17 ci sia “tu”, non si tratta di rifare il gsf o di dar luogo ad una discussione tra organizzazioni sulla “fase”, su chi ha fatto che cosa.

    Difficilmente però una mobilitazione relativa a questo processo sarebbe potuta esser indetta da altri e con altre forme.

    Ora si tratta solo di portare in piazza più gente possibile con un unico comune denominatore minimo, che sarà il senso della chiamata a manifestare: vogliono riscrivere la storia, le richieste sono inaccettabili, vogliono arrivare ad una sentenza politica utilizzando 24 capri espiatori anche al fine di dare un messaggio chiaro a chi non vuole esser compatibile.

  18. se le richieste vengono accolte oltre ad essere una condanna incredibilmente sproporzionata e vergognosa sarebbe anche un pericolosissimo precedente in mano a gente senza scrupoli.

    Sperem !

  19. @simo
    d’accordo
    @devil
    per fortuna non è una sentenza!!!
    arrivo.

  20. @skeno

    ho letto il tuo post e…ammetto di esserci rimasto un poco male.

    Appena riesco ti darò una risposta un po’ più articolata di quella che ti ho già dato.

  21. Non so, mi viene in mente la Birmania, così su due piedi…

  22. @ moltitudini

    capri espiatori.. quoto
    dare un segnalo chiaro inequivocabile “non ci provate più”
    e la richiesta di risarcimento per danni all’immagine di uno che ci ha sputtanato in tutto il mondo!!!!!!!!

    firmata la petizione, un prete, davolo un prete!!!
    chissà che non ce la faccia a venire a genova
    ciao

  23. Mi auguro solo che il berluska non oscuri il corteo nei media con le sue cazzo di manifestazioni…

  24. AnelliDiFumo in ha detto:

    Peccato che io torni in Italia l’11 dicembre, sennò venivo anche io.

  25. Non c’ero ma sono colpevole.
    Sono colpevole di volermi liberare dall’ingiustizia.
    Tutti gli imputati devovo ssere assolti.
    In galera chi decise, permise e stette a guardare.

  26. sto facendo passaparola!!! Ci sarò!!!

  27. Mi ricordo una prima pagina di un vecchio liberazione (che ho attaccato in camera) dove c’è scritto “siamo tutti sovvresivi”. Si riferiva agli arresti nei confronti della rete sud ribelle, anche allora con le accuse di devastazione, saccheggio e di sovversione nei confronti dello stato.
    Il fatto è uno solo. Le idee che quel movimento portava con se crescono nella società e rischiano di sovvertire democraticamente lo Stato.
    La cosa va fermata.
    E la si ferma solo con la violenza della polizia e la repressione della magistratura.

  28. dal manifesto ho appreso che la commissione sul g8 non è passata perchè mastella e di pietro hanno votato con la destra.In realtà leggendo l’articolo si nota che la colpa sia in realtà da porre a due socialisti.Quanto pare per un gioco di potere,aver dei ministri nel rimpasto prossimo a venire,questi due hanno affossato la giusta e doverosa commissione parlamentare sui fatti del g8
    Heidi Giuliani parla di possibili dimissioni,non so se giuste o no.
    Eh,ma alla fine questi qui ..non son mica berlusconi!^_^
    ci vediamo il 17!

  29. viga: da milano appuntamento in stazione alle 11!

  30. mastella e di pietro su qualcosa (la peggiore delle cose) concordano pienamente …..
    in quell’occasione io non c’ero….
    dopo una tale sentenza ci sarò….
    ciao..

  31. @little
    beh, la scelta di mastella e di di pietro mica mi stupisce.
    Ah, per fortuna..non è ancora una sentenza.

  32. Le ultime azioni parlano da sole… che vogliamo dire di più…

  33. 99 volte su 100 divergiamo ma sui fatti del 20 luglio 2001 abbiamo la stessa sete di verità. Non mi piace definire terroristi i giudici, i terroristi sono le BR, i nar o al quaeda, pero’ che mastella e di pietro nella loro ansia di apparire sostengano a parole e fatti ricostruzioni palesemente false e’ un fatto e va smascherato

  34. + ke sete di apparire,mastella e di pietro rappresentano un modo di intendere la politica assolutamente dalla parte delle istituzioni e delle forze dell’ordine-il molisano- da vecchio democristianone Mastella.
    Il loro comportamento è nocivo al progresso del paese.Grosse colpe però ce l’hanno pure due dello sdi
    Le br,definirli terroristi è del tutto sbagliato e revisionista-hanno mille colpe e hanno causato solo pesanti guai alla sinistra,per questo non vanno seguiti come esempi-ma io li ritengo un gruppo di rivoluzionari armati che hanno fallito totalmente la loro missione.Da non ripetere lo stesso loro errore

  35. @democratico
    Ovviamente nella commissione si sarebbe parlato anche dei fatti di Napoli, quando governava il centrosinistra.

  36. Di Pietro e Mastella…..
    “e che te lo dico a fare?”
    arciere

  37. cercavo informazioni su splinder sull’inchiesta del g8 di genova e trovo questo.
    interessante. ci sono altri post in merito sul tuo blog?
    attingo qualche notizia se posso.
    sto facendo una ricerca.
    oltretutto, vedo un gatto in testata.molto bello! è tuo? era al g8 anche lui? 🙂
    scusa se ho occupato molto spazio.
    ele

  38. Bentornato fra noi 😉

  39. Caspita che post!!! Questa è informazione con la C maiuscola.
    Ripasso di qui presto
    verrai linkato
    and more and more

    ciao e grazie

    il suddito entusiasta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: